- Holidays in Venice

Benvenuti a Venezia

 

Un tempo famosa e potente città-stato, oggi Venezia è universalmente considerata una tra le più belle città del mondo e, grazie al suo enorme valore storico-artistico, è annoverata tra i patrimoni dell’umanità tutelati dall’UNESCO. Il centro storico si estende su un arcipelago di 117 isole situate al centro della Laguna di Venezia e collegate tra di loro da 455 ponti. Il suo aspetto suggestivo e le calli misteriose la rendono una meta ideale per le coppie di innamorati. Potrete salire su una gondola e scivolare lungo uno dei tanti canali, cenare a lume di candela gustando un piatto tipico della cucina italiana e poi passeggiare in una Piazza San Marco illuminata dalla luna: il romanticismo è assicurato. Amerete perdervi tra gli antichi canali e le stradine storiche, visitare l’imponente Palazzo Ducale, ammirare la complessa architettura della Basilica di San Marco situata nella caratteristica piazza omonima ed esplorare il Museo Navale. Dopo questa esperienza inizierete a credere nelle favole. In questa città, che ha alle spalle una storia di 1500 anni, non esistono automobili:, per spostarsi non resta che usufruire delle imbarcazioni oppure attraversarla a piedi, e proprio grazie a questa peculiarità potrete osservare Venezia in tutta la sua magia. La Serenissima trabocca di palazzi, opere d’arte, bellissimi negozi e ottimo cibo. Rilassatevi in Piazza San Marco, visitate le basiliche, andate a zonzo per calli e ponti. In bassa stagione potrete godervi Venezia in tutto il suo splendore: l’alba in Piazza San Marco, una passeggiata mattutina sul Ponte dei Sospiri, un giro in gondola sotto la luna sul Canal Grande. Di sera la città è tranquilla, la vita notturna si incentra soprattutto su Piazza San Marco, con i suoi tanti caffè e bar.

 

Sestiere di Cannaregio

Il sestiere di Cannaregio è uno dei più grandi sestieri di Venezia, il più settentrionale e, insieme al sestiere di Castello, il più popolato (oltre un terzo degli abitanti della città vivono qui). E 'sempre stato in grado di distinguere due anime distinte della zona, anche se allo stesso tempo in armonia con l'altro: popolare, l'altro nobile.

La parte aristocratica di Cannaregio è più o meno quella che si affaccia sul Canal Grande e che conta tra i suoi palazzi alcuni dei più antichi e più grande a Venezia (ad esempio la Ca' Vendramin), mentre i "popolari" sono nella zona centrale. due principali strade, la Lista di Spagna e Strada Nova, conosciuta oggi come il tragitto dalla stazione al ponte di Rialto.
Il sestiere di Cannaregio a Venezia è comunque noto anche per la presenza del più antico ghetto del mondo, dove nel 1516 furono confinati gli ebrei della città.
L'area ha mantenuto il suo sapore etnico, e di conseguenza i suoi edifici alti, le due sinagoghe ei suoi negozi tradizionali sono tra le più grandi attrazioni della zona.
Lasciando le folle di persone in direzione Rialto e San Marco è possibile ammirare gli aspetti della vita di tutti i giorni, affascinanti nella loro semplicità, inserita tra edifici religiosi le piazze e le chiese, tra i quali uno può citare la chiesa di Santa Maria dei Miracoli, quella della Madonna dell'Orto (contenente le più grandi opere del Tintoretto), il Campo dei Mori (con le sue statue antiche della piazza dei Mori  completi di turbanti).
Di particolare interesse è Ca 'd'Oro, considerato uno dei più bellii palazzi sul Canal Grande, un perfetto esempio di architettura gotico-veneziano pieno di tracce di elementi orientali.

  

Sestiere di San Polo 

E' uno dei sestieri più piccoli, contraddistinto dalla presenza di case che svolgono anche la funzione di botteghe. Gli abitanti amano molto la buona tavola per cui dedicano una cura particolare alla preparazione dei cibi tradizionali di Venezia basati su ingredienti naturali dell’area veneta. Il visitatore può assaggiare le tipiche pietanze veneziane nelle  numerose osterie o nei bàcari. Si raccomanda, in particolare, di assaggiare i rinomati “cicheti”.

Da visitare a San PoloPonte di Rialto, Palazzo dei Camerlenghi, Chiesa di S.Giacometto, Chiesa di S.Aponal, Le Fabbriche Nuove, Chiesa di S.Cassiano, Campo San Polo, Casa Goldoni, Basilica dei Frari, Scuola Grande di San Rocco, Scuola Grande di S.Giovanni Evangelista.

 Casa del Goldoni

  “Je suis né à Venise, l’an 1707, dans une grande et belle maison, située entre le pont de Nomboli et celui de Donna onesta, au coin del rue de Ca’ Centanni, sur le paroisse de S. Thomas” dai “Mèmoires” di Carlo Goldoni.

  [ Sono nato a Venezia, nel 1707, in una grande e bella casa, situata tra il ponte dei Nomboli e quello della Donna onesta, all’angolo della calle di Ca’ Centanni, nella parrocchia di San Tomà] .

 Costruita nel XV secolo, presenta un impianto architettonico gotico veneziano. La facciata sul canale è a trittico con quadrifora, l’ingresso da calle dei Nomboli  presenta una scala esterna a due rampe il cui parapetto è formato da colonnine in pietra d’Istria.

 E’ conosciuta oggi come la “casa di Carlo Goldoni”, ma nel corso dei secoli diversi furono i proprietari: i Rizzo, i Centenni e solo alla fine del ‘600 il nonno di Carlo Goldoni l’affittò  e la famiglia vi rimase fino al 1719.
Nel 1931, in seguito alla guerra, Ca’ Centanni fu donata al Comune di Venezia affinché  fosse restaurata e destinata, modificando un po’ l’idea originaria, a museo goldonianoe centro di studi teatrali. I nuovi eventi bellici rallentarono i lavori di restauro, completati solo nel 1953. Nel giugno di quello stesso anno la Casa fu aperta al pubblico, ospitando un piccolo museo goldoniano e di cimeli teatrali veneziani. Nel corso degli anni sono stati incrementati la biblioteca e l’archivio.

 Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari

E’ un complesso religioso francescano fra i più grandi d’Italia.  La Basilica venne eretta nel corso di circa un secolo, dal  l250 al 1338, ad opera dei Frati Francescani Minori conventuali. Lo stile gotico-cistercense, l’impianto a tre navate con le sette cappelle risalgono al XV secolo. Numerose le opere d’arte custodite nella Basilica. L’opera più suggestiva è quella di Tiziano, “La pala dell’Assunta” (1516-1518), dipinta dall’artista per l’altare maggiore. Non meno suggestiva è la “Pala Pesaro” (1526) sempre di Tiziano.

 

Nella Cappella dei fiorentini si trova la statua lignea di S. Giovanni Battista, uno dei capolavori di Donatello e unica opera veneziana del maestro.

 

La Basilica dei Frari è considerata la sede della più nutrita e splendida collezione di scultura veneziana, infatti ci sono capolavori come lo splendido Coro ligneo e i numerosi monumenti sepolcrali di personaggi illustri della storia cittadina. Il presbiterio è arricchito dai Monumenti Foscari e Tron  e sull’altare Zane si può ammirare il San Girolamo di Alessandro Vittoria.

  

QUAL E' IL PERIODO MIGLIORE PER VISITARE VENEZIA?

Ogni stagione ha il suo speciale momento e i suoi angoli reconditi da scoprire. I turisti affollano Venezia in tutti i periodi dell'anno: Carnevale ha i suoi periodi di punta negli ultimi dieci giorni, mentre in autunno ed in inverno si può godere di una particolare atmosfera, più intima e segreta, forse anche per la nebbia che vela certe giornate. 

Talvolta l'acqua alta più che intimorire i turisti, li affascina... 
In agosto, molti veneziani vanno in vacanza e la città è proprio in mano ai turisti. 
In ogni caso scoprirete presto che una visita a Venezia non è sufficiente: per cui, venite nel periodo che preferite, conoscerete la città nelle sue molteplici sembianze.

 

 
 

 - Holidays in Venice

 - Holidays in Venice

Tour di Venezia e delle isole

Tour di Venezia e delle isole - Holidays in Venice